Arte e Cultura

Scriveva William Shakespeare

Come scriveva William Shakespeare:

“Non esiste mondo fuor dalle mura di Verona…Chi è bandito da qui, è bandito dal mondo..”

Il drammaturgo inglese ha reso Verona città eterna, complice dell’amore tra i due giovani Romeo Montecchi e Giulietta Capuleti.

I due innamorati sono figli di famiglie rivali dei primi anni del ‘300, quella di Romeo dei Montecchi e quella dei Capuleti di Giulietta.

Il famoso balcone

Il famoso balcone della casa Capuleti di Giulietta è una storica casa-torre costruita tra la fine del ‘200 e gli inizi del ‘300 il cui stemma familiare è scolpito sull’arco interno del cortile. All’interno della corte del palazzo dalla facciata in mattoni, si fa notare il famoso balcone dal quale Giulietta si sarebbe affacciata per parlare con Romeo.

I numerosi visitatori possono oggi ammirare in fondo al cortile la statua bronzea di Giulietta, opera dello scultore Nereo Costantini e visitare inoltre la casa-torre restaurata nel 1935 da Antonio Avena. Grazie al restauro si ha la possobilità di ammirare gli eleganti affreschi che impreziosivano le pareti e immergersi nella storia grazie ad alcuni dettagli come le scale in legno con balaustre e camminatoi, le cassapanche intarsiate e i camini in mattoni.

La “casa di Romeo”, ricondotta alla casata ghibellina si trova in via Arche Scaligere, non è visitabile, ma sappiamo che ha caratteristiche medievali con il portico gotico e il cortile interno ha la facciata merlata. Sulla facciata esterna invece, una targa a ricordo dice:

“Oh! Dov’è Romeo?…Taci, ho perduto me stesso: io non son qui e non son Romeo, Romeo è altrove”.

La tragedia d’amore inizia con l’incontro tra i due giovani che avviene nella casa dei Capuleti, dove Romeo mascherato si accorge di Giulietta e in un istante si innamora di lei. Romeo, rischiando la morte proprio per la rivalità tra le due famiglie, dichiara il suo amore nel giardino, proprio sotto al famoso balcone. E’ proprio in quel momento che i due innamorati decisono di sposarsi e così il giorno successivo, di nascosto, convolano a nozze.

L’idillio d’amore finisce ben presto, quando Romeo viene accusato e ricercato per la morte di uno dei Capuleti. Giulietta finge la morte per riuscire a scappare con il suo Romeo ma lui incosciente decide di togliersi la vita pronunciando le ultime parole

«E così con un bacio io muoio».

Giulietta al risveglio, vedendo il suo amato decide di togliersi la vita e unirsi a lui nella morte.

“Ché mai fu una storia così piena di dolore come questa di Giulietta e del suo Romeo”.